Vis San Giovanni in Persiceto - BSL San Lazzaro 39-45


Baratta, Bedini, Benassi, Buldini, Costantini, Fadda, Grilli, Haji, Lorenzini, Monteguti, Tossani, Zucconi. All. Dalla e Ghiacci.

Si gioca sul campo di San Giovanni in Persiceto dove il Campione della NBA Marco Belinelli è nato ed ha mosso i primi passi cestistici. Troveremo in tal senso una magica ispirazione? Ma neanche per sbaglio…

Il primo tempo è uno dei peggiori della stagione in questo Campionato Intermedio. Mai ci eravamo trovati così in difficoltà all’intervallo (21-13 per i padroni di casa). Non è tanto il meno 8 a preoccupare ma è la poca lucidità nel gioco e le difficoltà fisiche contro i tosti giocatori biancoblù.

Nell’intervallo decidiamo di dare coraggio ai ragazzi piuttosto che criticarli con l'obiettico di  infondere in loro fiducia e voglia di giocarcela. Se facciamo bene queste due cose vinciamo noi! E gli occhi si illuminano. Bisogna superare il male al polso, il male alla schiena, la dissenteria, le lacrimucce, la confusione, le palle perse e gli avversari tosti. E bisogna farlo dopo 48 ore dal difficile match di Casalecchio.

Bisogna cambiare la ghigna. Bisogna andare in campo con un altro spirito.

Detto fatto ed i ragazzi entrano in campo nel secondo tempo sotto un'altra veste. Siamo noi a rubare tanti palloni, siamo noi a correre, siamo noi ad essere più lucidi nelle scelte e più precisi al tiro. Con un repentino break confezioniamo un 14-0 che ci regala tutta l’inerzia del match fino alla sirena finale. Peccato che nel quarto periodo, torniamo ad essere un poco discontinui, alternando giocate preziose come un due su due ai liberi ed un assist per il canestro sul taglio back-door a giocate confuse con palle perse evitabilissime.

Alla fine siamo tutti stanchi e fradici nel caldo palazzetto di San Giovanni ma molto soddisfatti per la meritata vittoria figlia di una grinta ed uno spirito di squadra che anche un campione NBA come Belinelli avrebbe apprezzato se al posto di quelle gigantografie fosse stato in carne ed ossa ad osservare dei bimbi divertirsi a giocare sul suo campo di Sangio...

 

1,2,3, BSL OLE’!