Unibasket Lanciano - BSL San Lazzaro 71-70


BSL San Lazzaro: Omicini 6, Micheli 4, Domenichelli 6, Naldi 11, Betti 20, Baldi, Carletti 12, Sibani 2, Negroni 7, Tamborino 2. All. Comastri, ass Bettiol.

Unibasket Lanciano: Andreoli 5, Daja 8, Maralossoudabangadata 11, D'Ottavio 21, Bantsevich 20, Civitarese 4, Corte, Deminicis 2, Gnagnarella, Di Fonzo. All. Corà

Parziali: 15-21, 25-30, 45-41, 64-64, 71-70.

Il grande cuore non è bastato a portare al successo la BSL Bissoli&Bissoli che è stata sconfitta dopo un tempo supplementare in casa dell’Unibasket Lanciano che si è imposto per 71-70 nella prima giornata di ritorno del campionato Under 18 Eccellenza DNG. A spingere a questa vittoria decisamente sudata la formazione abruzzese (il massimo vantaggio  dei padroni di casa è stato di otto lunghezze, della BSL è stato di sette) sono state soprattuttto le prestazioni dominanti di D’ottavio (21 punti e 14 rimbalzi) e Bantsevich (20 punti e 10 rimbalzi) che hanno saputo fare la differenza soprattutto sotto le plance. La BSL, che si era presentata in terra abruzzese con le rotazioni ridotte, esce comunque a testa altissima dal campo per via della grande grinta mostrata durante tutto l’arco di un match che è stato combattutissimo  e grazie alle prestazioni di Marco Betti (20 punti) e Nicolò Carletti (autore a 39” dal termine del quarto quarto della tripla che ha mandato il match al supplementare) che hanno sorretto l’attacco biancoverde, il quale però nell’overtime ha subito un sensibile calo delle percentuali al tiro (la BSL ha chiuso con un 22/74 dal campo finale) prestando il fianco allo sprint vincente di Lanciano che ha messo definitivamente la testa avanti con i canestri consecutivi di Daja e D’ottavio.

 

“Non voglio in alcun modo cercare alibi perché non sarebbe giusto non solo nei nostri confronti, ma al termine di questa partita – ci ha detto coach Francesco Comastri – posso dirmi ancora una volta orgoglioso dei miei ragazzi che hanno affrontato questa trasferta in condizioni oggettivamente d’emergenza. Abbiamo avuto le nostre chances per vincere ma purtroppo questa volta non siamo riusciti a sfruttarle. Dispiace ma il nostro percorso di crescita continua e passa anche da serate come queste che fortificano anche consapevolezze positive”.