Reggiana - BSL San Lazzaro 76-63


BSL: Recchia 3, Malverdi 9, Venturoli 18,  Salvardi 9,  Serra 2, Brusa,  Botti 2 , Tobia, Stefanelli 1, Zambon 4, Muzzi 9, Della Godenza 6.   All: Comastri F.  Ass: Guidetti   Acc: Pompili C.

Pall.Reggiana : Cremaschi 4, Soviero 13, Catti 3, Aguzzoli 12, Zocca 8, Zampogna 6, Turrini, Carrara, Piccinocchi 4, Cherubini 8, Tchamade 18.   All: Paladini A.  Ass: Bertozzi.  

Parziali:   7-18   25-18   15-18   29-9.

Referto giallo per la BSL nell'anticipo della 6 di campionato sul campo della Pall.Reggiana.

Il primo quarto è di marca bianco-verde, la squadra gioca con buon ritmo arrivando a canestro con facilità e precisione. La difesa lavora sodo e contiene i loro lunghi raddoppiando sistematicamente e concediamo solo 7 punti. Il tempo si chiude con un rassicurante +11.

Nel secondo quarto inspiegabilmente smettiamo di correre, non giochiamo più di squadra e lasciamo la nostra area completamente libera per le penetrazioni dei reggiani. In attacco continuiamo a trovare il canestro anche se si iniziano a intravedere i primi segni di cedimento sia fisico che emotivo. All' intervallo lungo si va con un modesto +4.

Alla ripresa del gioco i ragazzi di Coach Comastri continuano a subire il ritmo della Pall. Reggiana, controllato e compassato a cercare i propri lunghi, ed il nervosismo li assale, le giocate sono 1vs5, non arriviamo mai al ferro e solo il talento di alcuni di noi ci tiene a galla. Il paradosso è che sono gli esterni a punire una difesa inesistente, mentre ai lunghi reggiani viene concesso il minimo sindacale.
I ragazzi di Reggio iniziano a credere nell'impresa di battere la capolista. Nell'ultima frazione i ragazzi non riescono letteralmente a mettere i piedi dentro l'area avversaria, contro una difesa che è sempre ben aperta e pronta in due o tre giocatori a contenere le iniziative biancoverdi.

Come spesso accade in queste situazioni,la squadra sulla carta meno accreditata mette in campo l'entusiasmo, l'energia, la grinta e mentre il canestro per i reggiani diventa una vasca, per i bianco verdi una cruna. Gli ultimi due minuti sono un parziale di 8-0 Reggio, a partita chiusa.

La vittoria va meritatamente ai ragazzi di Coach Paladini.

Per i nostri è una sconfitta, dopo 2 splendide gare ( Santarcangelo-Virtus), in cui avevano messo in campo spirito di gruppo e carattere. Forse da oggi ci sarà coscienza del fatto che senza il "fuoco" e delle prestazioni intense dal primo all'ultimo minuto, si può perdere con tutti: il livello è alto e la (non) fisicità dei biancoverdi non consente approcci o partite giocate sottotono.

Da domani di nuovo in palestra a lavorare sodo per preparare il match contro i Crabs.