Basket Ravenna - BSL San Lazzaro 79-66


BSL S.Lazzaro: Ragazzini,Lemmi Gigli 6,Tagliati 2,Guidetti 2,Branchini 11,De Pasquale, Trebbi 11,Mellara 8,Bini 25,Placanica,D'Anna,All. Lucchini, Ass. Gori e Baldazzi.

Junior Basket Ravenna: Cieri, Mazzesi 2, Bernardi 11, Montignani 10, Langella 10, Cinti 15, Mazzini 20, Mercatali 2, Gardini, Bomben 7, Tassinari, All. Taccetti, Ass. Franchetti.

Parziali: 20-20, 39-29, 58-51.



Anche la Società Autostrade ci aveva avvisato, durante il viaggio di andata, che a Ravenna ci sarebbe stata molta nebbia ma nessuno immaginava così tanta.

Scherzi a parte veniamo all'incontro: dovevamo rompere un lungo digiuno di vittorie e avevamo lavorato molto bene in palestra, lo spirito era alto e i ragazzi ben motivati.

La partita inizia pimpante: si corre molto e mettiamo subito il muso avanti cercando addirittura di scappare, ma i ragazzi di casa, dopo una prima fase di studio, si riprendono subito il maltolto e, chiudendo i buchi lasciati inizialmente, trovano anche le giuste alchimie per perforare la nostra difesa.

Dopo quindi un primo quarto bello ed equilibrato decidiamo  di mettere in scena il nostro solito quarto di follia pura, con palle perse e giocate individuali assurde.

L'intervallo serve ad ossigenare sia i muscoli che il cervello e il rientro è confortante: si torna a giocare insieme e rimettiamo in piedi il match arrivando a -1 verso la fine del terzo quarto.

Coach Taccetti rompe l'inerzia con un sapiente time-out per rimettere a posto i suoi e noi non riusciamo a tenere alta la tensione agonistica e ci perdiamo, da lì in avanti, nella nebbia più totale giocando peggio della peggiore amichevole di pre-campionato.

Ancora un passo falso che ci deve assolutamente far riflettere e scuoterci, in quanto il campionato è ancora eterno e nessuno vuole che si trasformi in una lunga agonia di noia e delusioni.