BSL San Lazzaro - Virtus Bologna 82-86

BSL: Omicini 21, Micheli 1, Moretti 9, Lanzarini 13, Tepedino 13, Carletti, Domenichelli 2, Flocco 13, Negroni, Naldi 4, Zecchini, Betti 6, All.re Comastri, Ass.te Bettiol.

Virtus Bologna: Deri 9, Solaroli 24, Guastamacchia 8, Galli 11, Martini 1, Colombo 4, Frascari 10, Scagliarini 6, Salsini 5, Orsi 6, Ferdeghini 1, Peterson. All: Ansaloni, vice Costa.

Parziali: 20-20; 37-51; 54-61; 82-86.

 

Sconfitta in volata per la BSL Bissoli&Bissoli nel recupero del decimo turno del campionato di Under 18 Eccellenza DNG è stata superata 86-82 dalla Virtus Bologna. I ragazzi di coach Comastri, nonostante lo sforzo e l’impegno profusi, hanno pagato a caro prezzo il passaggio a vuoto nel secondo quarto in cui la formazione bianconera ha saputo fare la differenza. Nel secondo tempo poi, con pazienza certosina, la BSL, guidata dai canestri e dalla regia di Noè Omicini (21 punti), si è rimessa sulle tracce della Virtus arrivando persino al pareggio a 80” dalla fine. Sei punti finali di Solaroli, mattatore della serata con 24 punti totali, hanno però spento le resistenze biancoverdi a cui è amncata un po' di lucidità nelle curve conclusive del match 

 L’avvio della Bissoli&Bissoli è stato più che positivo: le iniziative vincenti di Lanzarini e Tepedino hanno infatti portato i biancoverdi avanti fino al +6 (10-6). Galli, Orsi e Solaroli hanno però riportato tempestivamente la Virtus in carreggiata permettendole di chiudere il primo quarto in parità. Preludio allo strappo del secondo quarto in cui la BSL ha abbassato la guardia e il livello di intensità subendo le giocate di Solaroli, Deri e Guastamacchia che hanno propiziato il 31-17 che ha permesso agli ospiti di tornare negli spogliatoi sul 37-51. Un divario che non ha sopito la voglia di riscatto della BSL che è rientrata in campo con un piglio battagliero e, timonata da Omicini, ha pian piano azzerato il gap trovando la parità a quota 80 punti con due liberi di un glaciale Tepedino a 49” dalla sirena conclusiva. Alla fine però la Virtus, ha trovato le giuste energie per piazzare, grazie a sei punti consecutivi di Solaroli, la zampata vincente.