BSL San Lazzaro - Tigers Parma Basket 67-69

BSL: Torresani 11, Magliaro 2, Viviani 3, Melchioni 6, Talarico 19, Zarfaoui 11, Panighi 2, Trombetti 10, Ghigi 3, Raffaelli, All.re Dalè, Ass.te Zanaroli.

Tigers Parma:  Tomassetti 2,  Petrilli 12,  Corsini 9,  Besagni ne,  Trevisan 2,  Turroni 7,  Vaccari 22,  Minari 15,  Ghezzi ne,  Vettori. All. Lopez

Parziali: 14-21; 32-37; 45-55; 67-69

Si ferma sul più bello la striscia vincente della BSL San Lazzaro che al PalaRodriguez perde 69-67 il big match per il secondo posto con i Tigers Parma e sabato prossimo si giocherà la matematica terza piazza nel derby a Castel San Pietro. A costare cari alla formazione biancoverde sono stati i tanti errori al tiro (18/42 nel tiro da due e 7/23 da tre) ma soprattutto una difesa che in particolar modo nel primo tempo ha permesso alla formazione ducale, guidata dalla grande vena realizativa di Vaccari e Vettori, di trovare facilmente la via del canestro e di crearsi un margine di vantaggio che poi, nonostante la rimonta finale, San Lazzaro non ha più saputo colmare. 

A partire meglio, come detto, è la squadra ospite che, puntando tutto sul contropiede e sui canestri di Vaccari, si conquista in poco pi di sei minuti il primo vantaggio in doppia cifra (19-9) costringendo coach Dalè a chiamare timeout per richiamare all'ordine la difesa biancoverde. L'ingresso di Giulia Trombetti cambia inizialmente un po' le cose ma, dopo aver chiuso la frazione a +7 (21-14), Parma riprende a correre e alza l'asticella del suo massimo vantaggio fino al +13 (29-16). Serve un gioco da tre punti della già citata Trombetti per accendere la fiammella della BSL che all'improvviso riprende quota e con le stilettate di Zarfaoui, Viviani e Melchioni riesce a dimezzare lo svantaggio all'intervallo lungo dopo aver addirittura toccato il -3 (47-42). 

Un 50 esterno apre le danze del terzo quarto in cui la BSL prova a restare attaccata alla partita con i canestri di Talarico e Zarfaoui ma poi non riesce a fermare l'impeto di Petrilli che nella seconda parte della frazione fa la differenza riportando assieme a Vaccari le tigri parmensi a +10 al suono della terza sirena (55-45). Il canovaccio si ripete nei 10' minuti conclusivi in cui la BSL si riporta a contatto grazie a Trombetti e Talarico ma poi manca il colpo dell'aggancio e viene respinta dai canestri di Vaccari e Vettori che portano Para a +9 a meo di due dalla fine. carla Talarico esce per una forte botta al ginocchio ma la BSL non demorde e tenta l'ultima, vana rimonta con le giocate vincenti di Ghigi e Zarfaoui che però non bastano ad azzerare il gap. 

Matteo Airoldi - Responsabile Area Comunicazione BSL San Lazzaro