BSL San Lazzaro - Reggiana 50-77


BSL: Zambonelli 2, Scandellari 2, Salvardi, Baietti, Zambon 5, Guastamacchia, Curti 5, Puzzo 6, Annunzi 16, Agriesti 6, Pezzano 8, Muzzi. All.: Comastri, Ass.: Ansaloni

Pall. Reggiana: Mitt 8, Zamparelli 9, Bondioli, Strautins, Lever 17, Zampogna, Degli Esposti 13, Salzano 11, Bonacini 8, Zucchi 2, Dilas 2, Vigori 7. All.: Mangone


Arbitri: Tugnoli, Merlino

Parziali: 10-21; 19-28; 36-50

Alla Rodriguez passa meritatamente la Pall. Reggiana, al termine di una partita certamente non indimenticabile da parte le squadre, con un ultimo quarto dove gli ospiti, a partita chiusa, hanno allargato il divari con il tiro da fuori.

Primo tempo dove dominano gli errori da ambo le parti. In particolare la Bsl sbaglia almeno 6 conclusioni 1vs0 sotto canestro e non tira un solo tiro tiro libero. Dall'altra parte i ragazzi di coach Mangone riescono a produrre punti da rimbalzo offensivo e poco altro.

Partita spaccata, come all'andata, da Salzano al 24': dal 24-30 per gli ospiti al 26-38 in tre possessi. Qui purtroppo finisce la partita per i biancoverdi, che mettono in campo coraggio, ma anche molta confusione ed estemporaneità nella metà campo offensiva. 


Prossime due partite vitali per Puzzo e compagni: trasferta a Ferrara e chiusura in casa con Pontevecchio, alla ricerca di 4 punti che, se arrivassero, saranno fondamentali in una seconda fase apertissima alle spalle di Virtus Bologna e Pall. Reggiana, che oggi si è dimostrata (ancor di più quando Strautins sarà nel motore) una serissima candidata a giocarsi il tricolore fino alla fine.