BSL San Lazzaro - Pescara Basket 70-55

BSL: Omicini 4, Micheli, Lanzarini 10, Baldi, Tepedino 4, Flocco 21, Negroni 5, Naldi 8, Zecchini, Betti 18, All.re Comastri, Ass.te Bettiol.

 

Pescara Basket: Del Principe, Pucci 6, Najafi 17, Policari 9, Cocco 11, Corbo, Peres 2, Perella 9, Leone, Seye, Traore, Zazzetta 1. All. Di Tommaso

Parziali: 20-13, 43-22, 56-40, 70-55

Comincia con il piede giusto una settimana decisamente degna di impegni (giovedì sera si recupera la sfida con la Virtus) per la BSL San Lazzaro Bissoli&Bissoli che nel dodicesimo turno del campionato Under 18 Eccellenza DNG ha sconfitto 70-55 il Pescara Basket. Una gara dominata nei primi 20 minuti dai ragazzi di coach Comastri, trascinati da Betti (18 punti) e da Flocco (21) fino al 43-22 a fine primo tempo, che ha però rischiato di complicarsi e non poco dalla terza frazione in poi quando Pescara si è trincerata dietro ad un’efficace difesa a zona che ha mandato in tilt l’attacco biancoverde. Arrivati a -6 però i biancoblu non sono riusciti a completare la rimonta per la freddezza della BSL che ha saputo rialzare la testa e chiudere i conti.

La BSL è scesa in campo con il piglio giusto, difendendo forte e imponendo i propri ritmi in attacco dove Betti e Flocco hanno confezionato il primo vantaggio in doppia cifra (18-7). Una forbice che è via via cresciuta anche grazie ad un buon lavoro a rimbalzo fino al +21 messo a segno praticamente a tempo scaduto da Flocco che con un “floater” ha mandato la BSL negli spogliatoi sul 43-22. Un vantaggio all’apparenza rassicurante che però si è via via sgretolato al ritorno in campo, quando Pescara ha mischiato le carte in tavola optando per una difesa a zona che ha subito ottenuto gli effetti sperati: la Bissoli&Bissoli ha infatti perso quelle certezze e quella fluidità offensiva trovata nella prima metà di gara. I soli 14 punti siglati dai biancoverdi nei primi 15’ del secondo tempo hanno riportato in singola cifra lo svantaggio degli abruzzesi che adddirittura hanno toccato il -6 a 6’ dall’ultima sirena. Una paura scacciata dal canestro in acrobazia di Betti e dalla tripla di Negroni che hanno rapidamente fatto riprendere quota alla BSL che ha così potuto portare a casa due punti molto preziosi.