BSL San Lazzaro - Libertas Rosa Forlì 62-66

BSL: Zarfaoui 18, Melchioni 2, Cappellotto 2, Colli, Mantovani, Talarico 6, Ghigi 1, Trombetti 14, Romagnoli 7, Zanetti 4, Viviani 8, All.re Dalè, Ass.te Gori.

Libertas Forlì: Guidi 3, Tasevska 6, Atanasovska 18, Valli ne, Valensin 20, Ronchi 9, Ragazzini 6, Balestra, Maltoni ne, Bollini, Pirazzini. All. Montuschi

Parziali: 20-15; 35-32; 46-45; 62-66

Si allunga la striscia negativa per la BSL San Lazzaro Elettromarketing, con la sconfitta casalinga ad opera della Libertas Rosa Forlì che chiude sul 66-62 a proprio favore una partita tutta in salita per le biancoverdi, che anche nel primo quarto chiuso in vantaggio per 20-15 hanno patito il primo di una sequenza di blackout che alla fine sono costati i 2 punti. Nella prestazione opaca delle ragazze di coach Dalè destano perplessità la discontinuità di rendimento e la superficialità di alcune valutazioni di gioco (26 palle perse), abilmente sfruttate dalle romagnole, dapprima per rimanere in scia alle sanlazzaresi, e successivamente per issarsi su vantaggi che per quanto minimi sono bastati ad avere ragione di una BSL apparsa svuotata anche delle energie nervose indispensabili per rimettere in discussione il risultato in un finale ancora aperto.

Nella serata difficile di una stoica capitan Talarico (in campo malgrado un persistente infortunio alla mano), i numeri dicono di buone prestazioni offensive di Trombetti e Zarfaoui, rispettivamente 14 con 11 rimbalzi per la lunga e 18 con 13 rimbalzi (12 difensivi) e 8 falli subiti per l'esterna. Nel basket si sa, le statistiche vanno però interpretate e sono i numeri di squadra che raccontano i motivi di questa battuta d'arresto il 20/57 da 2 punti e il 3/19 nelle triple, uniti alle 26 palle perse condannano la BSL ad un fine gara senza sorrisi, con la beffa dell'infortunio a Cappellotto, da valutare nelle prossime 24-48 ore.

Realizzato grazie al contributo di Gianluca Rimondi