BSL San Lazzaro - Libertas Bologna 67-39


BSL S.Lazzaro: Giacometti 7, Torresani 2, Melchioni 1, Talarico 24, Alboni 6 Bacchi, Malandra 2, Ghigi 7 Gilioli 13, Peli 5. All.Dalè Ass.Sandri Acc.Landuzzi

Prestazione maiuscola della BSL femminile alla seconda di campionato: nel sentitissimo derby contro la Libertas, le ragazze di San Lazzaro hanno la meglio grazie a una prova fatta di energia e concretezza, lucidità e forza d’animo. 

Il primo quarto è il più combattuto, dove a una pericolosità diffusa da parte delle ospiti risponde una Talarico magistrale: è lei che contrasta il primo allungo Libertas con una tripla, due layup in contropiede e un canestro dopo una palla persa avversaria. In generale le biancoverdi ci mettono grande energia, grande corsa e la ricerca di Bacchi al gomito, con lo smistamento successivo per chi taglia, è una soluzione che le padrone di casa cavalcano spesso e volentieri. Le rossoblù però non si fanno intimidire, e rispondono colpo su colpo trovando il vantaggio sul 14 – 11 e mantenendolo fino a fine periodo. 

La seconda frazione è una sinfonia sanlazzarese: una magnifica Ghigi segna una tripla importantissima del 19 – 14, per poi catturare successivamente un rimbalzo e segnare in sottomano ridando cinque lunghezze di distanza alla sua squadra dopo che le ospiti hanno segnato quello che sarà il loro unico canestro in 10’. La BSL continua a macinare gioco, le due lunghe Malandra e Giacometti sono sempre pericolose, Talarico mette due bombe e in generale c’è iniziativa, e poco male se, come succede negli ultimi secondi prima dell’intervallo, tre tiri di fila non trovano il bersaglio, perché il punteggio dice comunque 34 – 16 per le biancoverdi. 

 

A inizio terzo periodo la Libertas ha un sussulto d’orgoglio che la riporta a contatto, ma il canestro di Giacometti e il gioco da tre punti di Talarico rimettono distanza tra le due squadre. Poi si accende Gilioli: due triple di fila a cui si aggiunge una conclusione da due e la BSL in men che non si dica è a +21. Le rossoblù riescono a replicare colpo su colpo, ma per ogni canestro segnato le sanlazzaresi si portano nuovamente avanti, grazie nell’ordine a Ghigi, Alboni e ancora grazie a Gilioli, che realizza ancora da oltre l’arco dopo un pick&roll Ghigi – Bacchi. 

Il 54 – 30 con cui si apre l’ultimo quarto non varierà di molto: Peli si iscrive a referto con una tripla, Alboni unisce fisicità e dinamismo creando problemi alle avversarie e in generale San Lazzaro può contare su un collettivo che porta a casa la gara. Finisce 67 – 39 per la BSL, in una gara che ha riempito occhi e cuori dei molti sostenitori presenti. 

 

Luigi Ercolani