BSL San Lazzaro - Argenta 75-54

BSL: Negroni Luca. 17, Pezzoli 2, Giorgini 6, Dalla Valle 4, Lionetti, Biffoni, Malaguti 2, Negroni Tommaso. 18, Amaro 10, Sibani, Tepedino 10, Carletti 6, All.re Melchioni, Ass.te Villani.

 

ARGENTA: Federici, Loriga 2, Mambelli 2, Macchia, Graldi, Tinti 8, Dalpozzo 13, Manias, Valandro, Cattani, Meci 27, Moatamed 2, All.re Carnaroli, Ass.te Trevisan.

Arbitro Zuffa Gabriele

PARZIALI:   25-11   43-20   67-26

Finalmente si torna a giocare!!!

Dopo ben tre settimane di stop, ricominciamo il nostro percorso in campionato, che da qui ai prossimi tre mesi sarà molto impegnativo, ma al tempo stesso stimolante. Avversario di turno Argenta, squadra ben allenata che sta facendo un ottimo campionato e si presenta alle Rodriguez ancora in corsa per entrare nelle prime quattro. I nostri ragazzi però partono subito fortissimo, con grande presenza difensiva ed un attacco che riesce a tenere i ritmi alti, trovando facilmente il canestro in contropiede, su palle recuperate, ma anche con ottime soluzioni a difesa schierata. Il primo periodo da 25 realizzati è il risultato e la forbice si allarga ulteriormente nel secondo, mettendo di fatto un distacco rassicurante tra noi ed i nostri avversari già alla pausa lunga. Nel terzo periodo spingiamo ancora sul gas e giochiamo altri dieci minuti di buon livello. Poi purtroppo la luce si spegne e nell’ultima parte di gara siamo ombre che si spostano per il campo e subiamo un parziale pesantissimo. E questo non possiamo permettercelo! Se vogliamo arrivare pronti alla seconda fase, queste pause non sono ammesse e quello che dobbiamo capire è che, questi aspetti del gioco, vanno allenati sempre, anche in partite dove il risultato non è in discussione. Questo sarà sicuramente l’obiettivo numero uno per il prossimo turno di campionato, che ci vedrà impegnati sul difficile campo di IBR Rimini, squadra dotata di un ottimo organico ed in lotta per i primi posti, che venderà cara la pelle pur di riuscire a farci “uno sgambetto”. Necessario restare connessi!    

 

Forza ragazzi!